Cooking Team Building: in cucina insieme per rafforzare il gruppo

Il Team Building (tradotto letteralmente come costruzione della squadra) oggigiorno è una delle tecniche più utilizzate da chi si occupa di risorse umane, per creare un ambiente lavorativo favorevole e un gioco di squadra sempre vincente.

In qualsiasi realtà aziendale la costruzione di un team che condivida gli stessi obiettivi stimola la singola persona a lavorare di più e meglio, grazie all’ambiente sereno che si viene a creare.

La buona riuscita di un evento, la realizzazione di un progetto, la risoluzione di un problema sono necessariamente frutto di un lavoro di squadra efficace!

Perché è così importante il team building?

Affinché il lavoro con altre persone sia produttivo, è necessario condividere gli stessi obiettivi, in modo da incanalare le energie di tutti verso un’unica direzione: bisogna individuare la mission e i valori dell’azienda e farli propri, senza trascurare mai le necessità individuali e quelle degli altri membri del team.

Lavorando in un ambiente positivo, infatti, chiunque ha piacere a recarsi in azienda e, grazie al rispetto e alla gratificazione ricevuta dagli altri, si sente maggiormente stimolato a mettere in pratica le proprie conoscenze al fine di apportare valore aggiunto grazie alle proprie competenze.

È proprio su questi presupposti che si costruisce la squadra (Team Building): sulla basi di un solido rapporto di fiducia, rispetto, reciprocità e collaborazione.

Principi fondamentali del Team Building

I presupposti sui quali si fonda il Team Building sono: lo sviluppo del pensiero comune, la comunicazione e la collaborazione.

  • Sviluppo del pensiero comune

Prima di ogni cosa, bisogna lavorare sul modo di pensare di tutti i lavoratori. È importante che ognuno si veda come parte fondamentale di un insieme e non come elemento singolo avulso dal contesto generale.  Un dipendente emotivamente isolato o sfruttato, un capo despota, tanto per fare qualche esempio, sono figure che, neppure a livello simbolico dovrebbero esistere in azienda.

Con la giusta organizzazione dei ruoli, ciascuna persona deve poter lavorare agevolmente in base alle proprie necessità personali e professionali senza intralciare gli altri e, al contempo, senza essere da intralcio ad essi.

Le mansioni dell’uno sono necessarie per quelle dell’altro e viceversa, quindi non si devono mai creare ostilità all’interno del gruppo.

Qualora si dovesse verificare un imprevisto, bisognerebbe risolvere il problema unendo le forze e non cercando di imputare la colpa a qualcuno in particolare.

  • Comunicazione

La comunicazione chiara e diretta fra le varie figure che collaborano è fondamentale per conoscere le esigenze di tutti, rendere ogni cosa più fluida ed evitare problemi.

Mettere al corrente gli altri membri del team di una notizia importante e scambiarsi opinioni in maniera sana, nonostante la presenza di eventuali divergenze di pensiero, conduce al confronto e mai allo scontro.

  • Collaborazione

In questo termine è racchiuso tutto il senso del team: lavorare insieme, appunto.

Fare Team Building vuol dire costruire rapporti di collaborazione, in cui ciascuno sa che l’altro gli è indispensabile, e non di subordinazione, in cui qualcuno dà gli ordini e gli altri si limitano ad eseguire in maniera del tutto passiva. 

Cooking Team Building

Il Cooking, ovvero il piacere di cucinare insieme, è una delle tecniche più efficaci per fare Team Building

Spostandosi dall’ambiente lavorativo consueto ed entrando in un luogo neutrale, la cucina, la riorganizzazione dei ruoli diventa necessaria.

Una volta ai fornelli non c’è più lo stesso superiore o collega dell’azienda, ma c’è una persona che in questo contesto non ha ancora una sua collocazione e con la quale bisogna creare una squadra per poter affrontare la sfida.

Se il team che si viene a formare è coeso, ben strutturato e motivato, i risultati saranno sicuramente ottimali.

Naturalmente, a supervisionare il tutto deve esserci sempre lo chef che affida ad ognuno il proprio compito e si assicura che tutto proceda per il meglio.

La tecnica di Cooking Team Building è perfetta per far emergere, soprattutto quando ciò non accade nell’ambito lavorativo, le competenze trasversali del singolo che possono arricchire ulteriormente il team e risultare utili sia nelle operazioni routinarie che in quelle innovative che il lavoro richiede.

Ritrovarsi dall’ufficio ai fornelli, in un contesto completamente differente, e indossare abiti diversi da quelli soliti (non solo da un punto di vista metaforico) consente a ciascuno di sentirsi più simile agli altri, di avvertire meno la competizione e di cercare negli altri un sostegno morale e materiale.

Si sviluppa in questo modo l’empatia e lo spirito di collaborazione che, inevitabilmente, dalla cucina si trasferirà anche sul luogo di lavoro, consentendo il superamento delle barriere precedentemente esistenti. 

Grazie all’esperienza e alle conoscenze in materia di risorse umane, è possibile realizzare un programma ad hoc di Cooking Team Building per qualsiasi tipologia di azienda, in grado di soddisfare ogni esigenza manifestata negli incontri conoscitivi, e calibrato sugli obiettivi che si intende raggiungere.

Le richieste più frequenti di chi vuole fare team building sfruttando il piacere della cucina sono le seguenti: 

  • rafforzare il team esistente o crearne uno nuovo, 
  • scorgere i reali punti deboli e capire in che modo bisogna porvi rimedio, 
  • mettere in risalto i punti di forza dei singoli e del gruppo, 
  • stimolare la comunicazione, la cooperazione, il senso di appartenenza, la creatività, il problem solving, la capacità di utilizzare strumenti nuovi.

Quando e a chi giova la tecnica del Cooking Team Building?

Fare Cooking Team Building è possibile:

  • prima dell’avvio di una nuova azienda, per realizzare sin da subito una struttura ben definita, in modo da permetterle di consolidarsi e durare nel tempo;
  • se l’attività è già esistente, per rimediare ad errori commessi in passato, ai problemi di organizzazione o di altra natura e, non meno importante, per aumentare il fatturato incrementando la produttività e l’efficienza!

Generando un clima lavorativo sereno e collaborativo infatti, il Team Building consente di ottenere risultati sorprendenti, sia nelle piccole aziende che in quelle grandi.

Chi è dunque a trarre beneficio dal Cooking Team Building?

  • Il personale
    Ogni professionista di un’azienda, se ha un team ben saldo del quale si sente parte integrante, è spronato a lavorare con piacere e a produrre di più.
  • Il cliente
    Il cliente riceve in questo modo il prodotto o il servizio che è all’altezza (o al di sopra) delle sue aspettative e, proprio per questo, si fidelizza e contribuisce alla brand reputation, veicolando all’esterno un messaggio positivo riferito all’azienda.
  • Il titolare
    Il titolare, oltre a gioire nel vedere il suo team affiatato lavorare con intensità, e a ricevere gli apprezzamenti dei suoi clienti, vede crescere anche il fatturato dell’azienda.

MIGLIORA LE RELAZIONI DEL TUO TEAM​

I tuoi collaboratori sono come i membri di una grande famiglia

Prenota una call gratuita

commenta questo articolo

Condividi l'articolo

Ultimi articoli

Seguici su Facebook

consolida il tuo team aziendale

Compila il modulo sottostante.
Ti contatteremo per darti informazioni sugli eventi di Team Building